Regione Lombardia

Ufficio tecnico

Ultima modifica 16 febbraio 2017

ORARI APERTURA

Martedì10.00 – 12.00 e 16.00 - 18.00

Moduli ufficio tecnico

ATTIVITA' SVOLTE

• Istruttoria delle pratiche edilizie
• Rilascio di Autorizzazioni diverse
• Rilascio certificati Destinazione urbanistica

• Gestione piazzola ecologica
• Ci si rivolge all'ufficio tecnico per consultazione PGT e per qualsiasi informazione riguardante lavori di edilizia privata.

EDILIZIA PRIVATA | URBANISTICA | LAVORI PUBBLICI | ECOLOGIA

L'Ufficio Tecnico svolge l'iter burocratico delle pratiche edilizie presentate dai privati cittadini; segue la progettazione, l'appalto e la realizzazione delle opere pubbliche; collabora nella stesura e approvazione degli strumenti urbanistici; si occupa della conservazione del patrimonio comunale (manutenzione immobili comunali, strade, verde pubblico, cimiteri e fognature) attraverso l'opera degli operai comunali e di alcune ditte esterne.

Responsabile Ufficio Tecnico

Ing. Adriana CATANESE
responsabileutc@comune.solza.bg.it
Tel.035 901213 int. 5 - fax 035 4948365

Edilizia Privata
geom. Marina C. Rota
ufficiotecnico@comune.solza.bg.it

Amministrativo
Silvia Bonizzato
lavoripubblici@comune.solza.bg.it

EDILIZIA PRIVATA

Si occupa delle pratiche edilizie riguardanti edifici privati; rilascia i permessi di costruire, i certificati di agibilità; svolge azione di controllo sull'attività edilizia nel territorio comunale avvalendosi dell'ufficio di polizia municipale.

Cosa è la manutenzione ordinaria?
E' l'insieme di quei piccoli interventi che servono a mantenere efficienti gli edifici: rinnovamenti e rifacimenti di finiture esterne come serramenti, pavimenti, intonaci, rivestimenti, grondaie, comignoli, e l'adeguamento degli impianti tecnologici. Per questo tipo di interventi non serve autorizzazione (è consigliabile presentare una semplice comunicazione).

Cosa è la manutenzione straordinaria?
E' l'insieme degli interventi sistematici che vengono realizzati per garantire l'efficienza degli edifici, riguardanti le finiture esterne (rinnovo completo), la modifica della distribuzione degli spazi all'interno di singole unità abitative, il rifacimento totale del tetto e il rifacimento parziale di elementi strutturali.
Per questo tipo di interventi si può presentare la denuncia di inizio attività.

Cosa è la ristrutturazione?
E' l'insieme dei lavori che danno luogo ad un edificio in tutto o in parte diverso da quello precedente, anche attraverso la demolizione totale. Vanno però conservati i volumi e le superfici dell'edificio originario ed eventuali elementi di pregio.
Per questo tipo di interventi è necessaria la concessione edilizia oppure si può presentare denuncia di inizio attività.

Cosa sono le opere di restauro e di risanamento conservativo?
Sono l'insieme di lavori effettuati per conservare, recuperare o valorizzare edifici di interesse storico- artistico, ambientale o architettonico, anche attraverso il consolidamento e l'integrazione di parti strutturali e la demolizione di elementi estranei alla natura dell'edificio. E' ammessa anche la variazione d'uso se compatibile con le caratteristiche originarie dell'edificio e con gli strumenti urbanistici. E' necessaria la concessione edilizia oppure si può presentare denuncia di inizio attività. Nel caso di immobili sottoposti a tutela dovrà essere acquisito il parere degli organi sovraccomunali competenti.

Cosa si intende per sopralzo ed ampliamento?
L’edificazione di superfici e volumi in aggiunta ad un edificio esistente in altezza (sopralzo) ed in larghezza (ampliamento) sono consentiti dalle norme edilizie se compatibili con il volume edificabile assegnato al lotto su cui sorge l’edificio.
Per questi tipi di interventi è necessaria la concessione oppure si può presentare denuncia di inizio attività.

Quali sono le nuove edificazioni?
Si classificano come nuove edificazioni i nuovi edifici e nuovi manufatti realizzati sia fuori terra che interrati. Vengono inoltre considerate nuove edificazioni l’installazione di manufatti leggeri (roulottes, case mobili) che vengono utilizzate come abitazioni, ambienti di lavoro, magazzini, ma comunque diretti a soddisfare esigenze durature nel tempo.
Per questo tipo di interventi è necessaria la concessione edilizia oppure si può presentare denuncia di inizio attività.

Cosa è la denuncia di inizio attività?
La denuncia di inizio attività è una dichiarazione accompagnata da un progetto a firma di un progettista iscritto al proprio ordine o albo e da una asseverazione che certifica che l’intervento da realizzare è conforme al Piano Regolatore, al Regolamento edilizio ed alle norme igienico sanitarie.
Trascorsi 20 giorni dalla data di presentazione si possono iniziare i lavori. Nel caso di opere soggette al pagamento degli oneri i lavori non possono cominciare prima di aver versato gli stessi presso la tesoreria comunale secondo le modalità previste.

URBANISTICA

Si occupa della programmazione dell'utilizzo del territorio, attraverso il Piano Regolatore Generale e gli altri strumenti di programmazione urbanistica.
Lo strumento fondamentale è appunto il Piano Regolatore Generale (P.R.G.), attraverso il quale il Comune stabilisce gli interventi che si possono realizzare nelle diverse zone che compongono il territorio comunale. La durata del P.R.G. è di dieci anni, nel corso dei quali possono intervenire modifiche, chiamate varianti. Alla scadenza si procede alla revisione. L’approvazione del P.R.G. e delle sue varianti è competenza del Consiglio Comunale.

Cosa si intende per certificato di Destinazione Urbanistica?
Questo certificato specifica la destinazione urbanistica di un'area e quindi consente di conoscere quali interventi sono ammessi in essa. Il certificato viene rilasciato dall'ufficio tecnico, su richiesta del cittadino.

Chi richiede il certificato di destinazione urbanistica deve allegare alla stessa copia dell'estratto del PRG vigente e copia dell'estratto mappa catastale, con l'indicazione della zona oggetto di richiesta.

I cittadini possono richiedere il cambio di destinazione urbanistica di un'area di proprietà (per esempio da agricola a residenziale).
L'accoglimento della domanda è di competenza del Consiglio Comunale.

LAVORI PUBBLICI

Si occupa della programmazione e progettazione, dello svolgimento di gare di appalto per l'esecuzione dei lavori (manutenzione di edifici pubblici, strade, scuole ed impianti sportivi pubblici, ecc.) e dei conseguenti adempimenti.

ECOLOGIA

Raccolta RSU

viene effettuata una raccolta differenziata dei rifiuti (organico, vetro, plastica, indifferenziata) nei giorni di lunedì e giovedì secondo il calendario disponibile presso gli uffici comunali.

Le pile vanno conferite presso l’apposito raccoglitore posto in via Roma 14, di fronte l'edicola.

I farmaci scaduti nel raccoglitore che si trova nel parcheggio della Farmacia Comunale.

ORARI APERTURA PIATTAFORMA ECOLOGICA VIA SAN ROCCO

Giorno di

apertura

Invernale

dal 01/10 al 31/03

Estivo

dal 01/04 al 30/09

Mercoledì

13.30 – 16.00

14.00 – 17.00

Sabato

10.00 – 12.00

10.00 – 12.00

 

13.30 – 16.00

14.00 – 17.00

 

Materiali raccolti:

 

• Materiali ingombranti
• Materiale verde (erba, ramaglie,ecc.)
• Legno (casse, mobili, serramenti, tronchi ecc.)
• Carta e cartone
• Lattine
• Materiali metallici
• Oli esausti- minerali e vegetali
• Accumulatori per auto
• Piccoli quantitativi di materiali inerti

frigoriferi, congelatori e condizionatori

Pneumatici

Televisori

Personal Computer

Lavatrici, lavastoviglie

Non conferire in piazzola se non eccezionalmente: Vetro, plastica e carta

Si precisa che possono accedere alla Piazzola Ecologica i residenti del Comune di Solza previa presentazione di tessera regionale dei servizi.